Telealtomilanese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Avvertenza per le pagine tratte da Wikipedia

Telealtomilanese fu una emittente televisiva lombarda creata da Renzo Villa e Giuseppe Mancini nel 1975.

Fu la prima emittente milanese a trasmettere in concorrenza con la RAI. Il programma maggiormente di punta era Playboy di Mezzanotte, tramesso il sabato a mezzanotte, un varietÓ con cabarettisti ed annesso spogliarello, presentato da Ernest Thole.

L'esperienza di Telealtomilanese nacque nel 1975, quando Renzo Villa, grazie anche al sostegno del petroliere Mancini, fond˛ questa nuova emittente, che si vide presto sequestrare alcune telecamere e il trasmettitore. Poi, grazie anche all'interessamento dell'avvocato Porta di Genova, Telealtomilanese ottenne nel 1975 la prima sentenza di assoluzione ancora prima dell'importante pronunciamento della Corte Costituzionale su Telebiella (sentenza n.202 28 Luglio 1976).

In un'intervista [1], Renzo Villa dichiar˛:

Collabora a Wikiquote
ź La mia avventura a Telealtomilanese finý dopo che andai a studiare la situazione delle emittenti locali in Australia assieme a Enzo Tortora, che da noi faceva la prima Aria di Mezzanotte e il primo Pomofiore (programmi che furono poi riproposti anche su Antenna 3). Tornai dal nuovo continente e trovai che le chiavi degli studi televisivi e degli uffici dell'emittente erano state modificate.╗

Telealtomilanese disponeva di particolari studi a Busto Arsizio: erano al secondo piano di un capannone, e avevano un'altezza massima di metri 3,20 (attualmente gli studi si progettano con minimo 8 metri di altezza) e al centro di questi studi c'era una grossa colonna. Insomma gli studi non erano "da manuale", ma nonostante questo l'emittente era seguitissima e le produzioni tv curatissime. Telealtomilanese disponeva di un trasmettitore sul Sacro monte di Varese.

Nell'emittente lavorarono anche Ettore Andenna, Lucio Flauto, Cino Tortorella ed Enzo Tortora. Quest'ultimo oltre a condurre Aria di Mezzanotte, ebbe l'idea del Pomofiore, trasmissione che poi fu affidata nella conduzione a Lucio Flauto perchÚ intanto Tortora aveva saputo che sarebbe partito con Portobello sulla Rai. Da una scissione di Telealtomilanese [2] nacque a opera di Renzo Villa ed Enzo Tortora il 3 novembre 1977 Antennatre Lombardia.

In seguito alla scissione di Villa e Tortora, alcune trasmissioni furono riproposte con nomi divesrsi. Il pomofiore, ad esempio, (da POMOdoro e FIORE) divenne La ciperita (da CIPolla e margheRITA).

Telealtomilanese fu acquistato nel 1978 dal Gruppo Rizzoli, un gigante dell'editoria su carta stampata che tentava anche di sfondare sull'etere. [3] per essere inglobata in un grosso network commerciale che allora stava nascendo. Gli studi di Telealtomilanese, che nel frattempo erano stati trasferiti da Busto Arsizio, negli Studios cinematografici di Cologno Monzese, sono diventati gli studi di Mediaset.


[modifica] Riferimenti

  1. Intervista a Renzo Villa cofondatore di Telealtomilanese, a cura di R. E. La Voce di Milano [[1]]
  2. Il mucchio selvaggio, Dotto e Piccinini Edizioni Mondadori, p. 92
  3. La storia della Televisione, Millecanali, p. 79


[modifica] Bibliografia

Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Telealtomilanese"