RAI Alto Adige Südtirol

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Avvertenza per le pagine tratte da Wikipedia

dell'emittente

Immagine:RAI Alto Adige Südtirol.jpg

Informazioni
Ricezione: terrestre & DVB-T
Paesi: Alto Adige, Val di Fassa (Trentino), parte del Tirolo Settentrionale ed Orientale, Trentino (programma italiano)
In Trentino con DVB-T programma tedesco
Programmi: 3 su una frequenza radiotelevisiva
Gruppo aziendale: RAI
Direttore della sede: Carlo Corazzola
Prima trasmissione: 12 luglio 1928
Indirizzo

RAI Sede Regionale di Bolzano
39100 Bolzano
Piazza Mazzini 23
Telefono: 0471 902111

raibz.rai.it

La RAI Alto Adige Südtirol corrisponde alla Sede Regionale di Bolzano (Sitz in Bozen) della RAI che è suddivisa in tre strutture: la Sede di Bolzano in lingua italiana, il Sender Bozen in lingua tedesca e la Radio TV Ladina in lingua ladina. La RAI dell’Alto Adige ha sede a Bolzano e la struttura in lingua italiana lavora in collaborazione con la Sede Regionale di Trento, che insieme costituirebbero la RAI Trentino-Alto Adige. La sede di Bolzano è tuttavia più importante di quella di Trento (le due sedi sono indipendenti l’una dall’altra, unico caso in Italia) e nel panorama nazionale può vantarsi di essere la sede regionale più sviluppata.

Indice

[nascondi]

  Storia

La RAI di Bolzano nasce il 12 luglio 1928 con l’entrata in funzione della stazione radio di Bolzano (Radio Bolzano), la quarta dopo quella di Roma, Milano e Napoli. Il fatto che Bolzano sia tra le capofila dell’emittenza radiofonica italiana non stupisce dato che la città oltre che ad essere in periferia era ancora massicciamente germanofona. Le trasmissioni in quell’epoca erano esclusivamente in italiano, ciò doveva contribuire all’italianizzazione del Sudtirolo. Il 1960 è un anno importante per la RAI altoatesina: nasce la prima emittente radiofonica pubblica regionale, la rete IV a FM per i programmi locali, anche in lingua tedesca e viene inaugurata la nuova sede RAI, un moderno palazzo di sette piani nella città nuova. Il 7 febbraio 1966 cominciano le trasmissioni televisive in lingua tedesca, non senza problemi, poiché la RAI era ancora vista come un simbolo della politica filogovernativa che aveva difficoltà a trovare un accordo per soddisfare le istanze autonomistiche provinciali dell’Alto Adige. Nel 1975 viene istituita la RAS (Radiotelevisione Azienda Speciale per la Provincia Autonoma di Bolzano), azienda della Provincia Autonoma che permette la ricezione gratuita su tutto il territorio delle radio e tv pubbliche di Austria, Germania e Svizzera tedesca e romancia. Nel 1979 nasce la Rete 3 (oggi Rai Tre) ed iniziano così anche i notiziari regionali regolari in lingua italiana. Nel 1988 iniziano le prime trasmissioni radiotelevisive per i ladini, ma nello stesso anno la sede RAI di Bolzano è stata bersaglio di un attentato dinamitardo che causò danni all’edificio, successivamente risanato. Negli anni novanta aumentano le ore di programmazione delle tre strutture e nel 1998 nasce il primo notiziario quotidiano ladino (“TRAIL”). L’ultima convenzione fra la RAI e il Governo del 1997 dice che la RAI si impegna alla realizzazione di 4716 ore annue di trasmissioni radiofoniche e 550 televisive in lingua tedesca nonché 352 ore annue di trasmissioni radiofoniche e 39 televisive in lingua ladina. In lingua italiana viene assicurata un’ora la domenica mattina oltre alla programmazione regionale standard.

  Direzione

L’attuale direttore dell’intera sede regionale RAI di Bolzano è Carlo Corazzola, che è anche il responsabile della struttura di programmazione in lingua italiana e ladina. Il responsabile della struttura di programmazione in lingua tedesca (Sender Bozen) è Markus Perwanger (succeduto nel luglio 2006 a Rudi Gamper, in pensione). Il direttore del TGR dell' Alto Adige è Sergio Tazzer.

Televisione

  Programmi

  Teletext

Il televideo regionale dell’Alto Adige copre la sola Provincia Autonoma di Bolzano appositamente per servire in modo adeguato anche il gruppo linguistico tedesco. Il televideo regionale dell’Alto Adige è disponibile anche su internet.

  Coproduzioni e collaborazioni

L’intera sede di Bolzano è inserita all’interno del circuito delle televisioni regionali “Circom regional”. La sede di Bolzano ha inoltre una squadra esterna che realizza numerosi eventi.

  Internet

Dal luglio 2006 la RAI di Bolzano ha una pagina web trilingue. Al momento è l'unica sede d'Italia a poter vantare un proprio sito.

  Teca Aperta

Nella Sede di Bolzano è attivo il servizio “Teca aperta” che permette di consultare il Catalogo Multimediale della RAI di Bolzano.

  Bibliografia e pubblicazioni

  Voci correlate

  Links


Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/RAI_Alto_Adige_S%C3%BCdtirol"