Avvertenza per le pagine tratte da Wikipedia

I Cavalieri dello zodiaco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

(Reindirizzamento da I Cavalieri dello Zodiaco)
Vai a: Navigazione, cerca
Grafema
Se riscontri qualche problema nella visualizzazione dei caratteri di questa voce consulta la pagina Unicode.
Da fare

La pagina di discussione contiene dei suggerimenti per migliorare la voce: I Cavalieri dello zodiaco

I Cavalieri dello zodiaco

La copertina dell'edizione Star Comics, con il titolo originale
Titolo originale: 聖闘士星矢 (Saint Seiya)'
Genere: Shonen
Manga : Saint Seiya
Creatore/i: Masami Kurumada
Editore: Shueisha
Prima apparizione: Shōnen Jump (1986)
Prima apparizione italiana: Manga Compact n. 1 (Granata Press, luglio 1992)
Data di pubblicazione: gennaio 1986 - dicembre 1990
Tankōbon: 28 (conclusa)
Manga : I Cavalieri dello zodiaco - Episode G
聖闘士星矢 エピソード・ギ/EPISODE G
(Saint Seiya Episode G)
Creatore/i: Megumu Okada
Editore: Akita Shoten
Prima apparizione: Champion Red (dicembre 2002)
Prima apparizione italiana: I Cavalieri dello zodiaco - Episode G n. 1 (Manga Legend n. 56), Panini Comics (novembre 2004)
Data di pubblicazione: dicembre 2002 - in corso
Tankōbon: 9 (in corso)
Manga : Saint Seiya Next Dimension - Meiō Shinwa
Creatore/i: Masami Kurumada
Editore: Akita Shoten
Prima apparizione: Shnen Champion (27 aprile 2006)
Prima apparizione italiana: inedito
Data di pubblicazione: 27 aprile 2006 - in corso
Tankōbon: nessuno al momento (serializzazione su rivista)
Manga : Saint Seiya - The Lost Canvas
Creatore/i: Shiori Teshirogi
Editore: Akita Shoten
Prima apparizione: Shnen Champion n. 39 (24 agosto 2006)
Prima apparizione italiana: inedito
Data di pubblicazione: 24 agosto 2006 - in corso
Tankōbon: nessuno al momento (serializzazione su rivista)
Serie TV : I Cavalieri dello zodiaco
Regista: Kz Morishita (ep. 1-73)
Yasuhito Kikuchi (ep. 74-114)
Studio: Toei Animation
Network: TV Asahi
Periodo trasmissione: 11 ottobre 1986 - 1 aprile 1989
Episodi: 114
OAV : Saint Seiya: The Hades Chapter - Sanctuary
Regista: Shigeyasu Yamauchi
Studio: Toei Animation
Pubblicazione: 2003
Episodi: 13
OAV : Saint Seiya: The Hades Chapter - Inferno
Regista: Tomoharu Katsumata
Studio: Toei Animation
Pubblicazione: 2006
Episodi: 6 (in corso)
Film : La dea della discordia
Saint Seiya Gekijban
Regista: Kozo Morishita
Studio: Toei Animation
Prima proiezione: 18 luglio 1987
Durata: 45'
Film : L'ardente scontro degli dei
Saint Seiya: Kamigami no atsuki tatakai
Regista: Shigeyasu Yamauchi
Studio: Toei Animation
Prima proiezione: 12 marzo 1988
Durata: 45'
Film : La leggenda dei guerrieri scarlatti
Saint Seiya: Shinku no shnen densetsu
Regista: Shigeyasu Yamauchi
Studio: Toei Animation
Prima proiezione: 23 luglio 1988
Durata: 74'
Film : L'ultima battaglia
Saint Seiya: Saishseisen no senshitachi
Regista: Masayuki Akehi
Studio: Toei Animation
Prima proiezione: 18 marzo 1989
Durata: 43'
Film : Saint Seiya: Tenkai-hen jos - Overture
Regista: Shigeyasu Yamauchi
Studio: Toei Animation
Prima proiezione: 14 febbraio 2004
Durata: 115'
Romanzo : 聖闘士星矢 GIGANTOMACHIA
(Saint Seiya Gigantomachia)
Creatore/i: Tatsuya Hamazaki
Editore: Shueisha
Prima apparizione: Jump Books (28 agosto 2002)
Prima apparizione italiana: inedito
Data di pubblicazione: 28 agosto 2002 - 21 dicembre 2002
Volumi: 2 (conclusa)
Shueisha
Si invita a seguire lo schema del Progetto Fumetti

I Cavalieri dello zodiaco il titolo dell'adattamento italiano dell'anime Saint Seiya, tratto dall'omonimo manga di Masami Kurumada.

L'edizione italiana di Saint Seiya ha subito un forte rimaneggiamento nei nomi dei personaggi, dei luoghi, dei colpi e dello stile linguistico dei dialoghi, che ha avuto un taglio decisamente pi epico. Tuttavia si riscontrata l'introduzione di diversi errori ed approssimazioni.

Sia l'anime che il manga parlano delle gesta dei Cavalieri di Bronzo (Bronze Saint), guerrieri fedeli ad Atena, dotati di armature e di capacit prodigiose, che derivano dal bruciare (o espandere) il Cosmo interiore (una sorta di energia spirituale).

Indice

[nascondi]

[modifica] Il manga

Il manga di Saint Seiya composto da 28 volumi e la sua prima serializzazione risale al 1986, quando comincia ad essere pubblicato sulla rivista Shōnen Jump dell'editoriale Shueisha, e continua ininterrotta fino al 1990, anno di uscita dell'ultimo volume della serie.

Il manga diviso in tre capitoli:

Successivamente al primo capitolo, alla fine del tredicesimo volume, Kurumada ha anche aggiunto una storia breve avente come protagonista Cristal: Natassia del paese di ghiaccio.

A questa prima opera ne vanno aggiunte altre tre, tutte successive al manga originario del 1986 e tuttora in corso: I Cavalieri dello zodiaco - Episode G, Saint Seiya: Next Dimension - Il mito del re dell'oltretomba e Saint Seiya - The Lost Canvas.

[modifica] I Cavalieri dello zodiaco

Per approfondire, vedi la voce I Cavalieri dello zodiaco/Volumi.

La versione originale del fumetto presenta alcune differenze rispetto alla successiva versione animata. Si tratta per lo pi di particolari apparentemente secondari, ma che danno spessore e solidit alla trama. Per notare tali differenze si leggano i paragrafi seguenti.

Nota: siccome nelle edizioni italiane del fumetto sono stati usati i nomi originali, tali nomi saranno usati anche nei successivi paragrafi, mentre tra parentesi sar indicato il nome della serie animata.

[modifica] Il Grande Tempio (The Sanctuary)

Attenzione: di seguito viene rivelata, del tutto o in parte, la trama dell'opera.

Prologo

Nel 1973, durante un viaggio in Grecia, l'anziano Mitsumasa Kido (Almand di Thule) incontr un uomo in fin di vita, il quale gli affid una bambina neonata e un contenitore d'oro. Quell'uomo, il cui nome era Aiolos (Eolo in lingua greca; Micene in TV), prima di morire raccont di essere uno dei Guerrieri Sacri (Saint o Cavalieri) che difendevano la dea Atena, reincarnatasi nella bambina che portava con s per combattere le divinit nemiche del genere umano. Il contenitore che portava con s conteneva il "Cloth (Vestigia o Armatura) d'Oro della costellazione del Sagittario, e ogni Cavaliere di Atena ne possedeva uno corrispondente ad una delle ottantotto costellazioni. Mizumasa Kido promise ad Aiolos che avrebbe allevato e protetto la bambina, e che avrebbe trovato e fatto addestrare tutti i ragazzi necessari affinch l'armata di Atena fosse completamente ricostituita. Tornato a Tokyo in Giappone (Nuova Luxor), infatti, raccolse un centinaio di bambini dagli orfanotrofi e li invi nei luoghi di addestramento dei Guerrieri Sacri, dove sarebbero stati istruiti ed allenati per sei anni.

La guerra galattica (voll. 1-5)

Tredici anni pi tardi, nel 1986, solo dieci bambini erano sopravvissuti all'addestramento e avevano ottenuto il titolo di Guerrieri Sacri. Nel frattempo, Mizumasa Kido aveva inizato a organizzare un torneo fra di essi per assegnare al pi forte l'armatura del Sagittario. Purtroppo, egli mor prima di poter realizzare il suo impegno, e lasci l'incarico di completarlo alla figlia adottiva, Saori (Lady Isabel), ancora ignara di essere la reincarnazione della dea Atena. Dei dieci nuovi Sacri Guerrieri di Bronzo, solo otto accettarono di partecipare al torneo. Il nono di essi, Hyoga del Cigno (Cristal il Cigno), ricevette invece dal Grande Sacerdote di Atena in Grecia l'incarico di uccidere gli altri otto, colpevoli di voler partecipare a tale torneo contravvenendo alle regole dei Guerrieri Sacri di Atena. Per assolvere il suo compito, il Guerriero Sacro del Cigno accett di partecipare al torneo.

Dopo che quattro Guerrieri su nove furono sconfitti durante il torneo, apparve all'improvviso il decimo: Ikki della Fenice (Phoenix). Egli aveva abbandonato la fedelt ad Atena ed era diventato capo dei Guerrieri Neri (Black Saint o Cavalieri Neri), e con il loro aiuto rub le Sacre Vestigia del Sagittario. A seguito di quel primo scontro, solo quattro guerrieri erano ancora in gardo di opporsi al Cavaliere della Fenice: Seiya di Pegaso (Pegasus), Shiryu del Drago (Sirio il Dragone), Shun di Andromeda (Andromeda) e Hyoga del Cigno. Quest'ultimo decise di allearsi agli altri tre per recuperare le Vestigia d'Oro. La battaglia decisiva contro i Guerrieri Neri si svolse nelle profondit delle caverne del Monte Fuji. La forza della Fenice era superiore a quella dei quattro avversari, ma unendo i loro cosmi in fin di vita riuscirono a sconfiggere il capo dei Guerrieri Neri. Durante il combattimento emerse un'amara verit: erano tutti figli di madri diverse, ma di un unico padre che li aveva tutti abbandonati, e quest'uomo crudele era Mizumasa Kido!

I sacri guerrieri d'argento (voll. 5-7)

Un attimo dopo che Pegaso ebbe sconfitto la Fenice, un violento terremoto scosse l'intero Monte Fuji, ma intervenne allora il riparatore di vestigia Mu (Grande Mur), che teletrasport lontano i quattro Cavalieri di Atena. Il terremoto era stato causato da un attacco di Misty della Lucertola (Eris), Sacro Guerriero d'Argento (Silver Saint o Cavaliere d'Argento). Infatti, il Grande Sacerdote era stato informato del discutibile operato del Cigno, e aveva pertanto inviato un gruppo di cinque Sacri Guerrieri d'Argento con il medesimo incarico. Essi erano: Misty della Lucertola, Marin dell'Aquila (Castalia), Babel del Centauro (Babel), Moses della Balena (Moses) e Asterion dei Cani da Caccia (Asterione). Costoro minacciarono Mu e lo spinsero ad allontanarsi, quindi raggiunsero i Guerrieri di Bronzo e diedero loro il colpo di grazia. Misty, per, era poco convinto del fatto che Marin avesse veramente ucciso il suo stesso allievo Seiya di Pegaso; rimasto vicino alle quattro sepolture sulla spiaggia dopo che i suoi compagni si furono allontanati, si rese conto che Seiya era ancora vivo, e gli altri cadaveri erano in realt quelli dei Guerrieri Neri. Ingaggiato un furioso combattimento, il Guerriero Sacro di Pegaso riusc infine a sconfiggere l'avversario.

Alle prime luci dell'alba, Babel del Centauro torn a cercare Misty, ma incontr invece Hyoga e da lui fu sconfitto.

Pi tardi anche Marin, Moses e Asterion tornarono sulla spiaggia, trovarono i corpi dei due Guerrieri d'Argento e videro i segni dei combattimenti. Asterion, grazie alla propria capacit di leggere nel pensiero, scopr il tradimento della Guerriera dell'Aquila, e con l'aiuto dell'altro compagno la sconfisse e la leg. Nel mentre sopraggiunse Seiya, il quale riusc a sconfiggere Moses, ma venne a sua volta sopraffatto dal fortissimo Asterion; durante il combattimento, per, Marin riusc a liberarsi e sconfisse Asterion, rimasto solo.

Seiya si riun ai fratellastri e con essi torn al Colosseo Kido, ma lo trov completamente distrutto. Il Grande Sacerdote di Atene, infatti, aveva inviato un secondo gruppo di cinque Guerrieri d'Argento. Il compito di questi ultimi era proprio distruggere la Fondazione Kido, a partire dal Colosseo. Questi cinque guerrieri erano: Jamian del Corvo (Damian), Capella del Cocchiere (Agape), Dante di Cerbero (Vesta), Algol di Perseo (Argo) e Shaina del Serpentario (Tisifone), quest'ultima gi nemica del Cavaliere di Pegaso sin dai tempi dell'addestramento in Grecia.

Proprio Seiya affront per primo questo gruppo, riportando nuove e gravi ferite. Quando tutto sembrava perduto, Saori Kido prese coscienza di essere la dea Atena, e il suo maestoso cosmo disorient gli avversari, ma ci sarebbe stato insufficiente senza l'itervento di Phoenix. Le Vestigia della Fenice, infatti, erano in grado di risorgere dalla morte, e il rinato guerriero ebbe facilmente il sopravvento su Jamian, Capella e Dante. Quando sopraggiunsero Shun, Shiryu e Hyoga, Ikki decise di ritirarsi, e su suggerimento del Cigno si rec a curarsi in un vulcano in Grecia. Il quinto Cavaliere d'Argento, Algol di Perseo, possedeva lo scudo di Medusa, e con esso pietrific in pochi minuti tutti gli avversari tranne Shiryu, che a costo della propria vista riusc a vincere la battaglia. Shaina dell'Ofiuco fugg.

Dopo questi scontri, ancora poco convinti che la viziata Saori Kido potesse essere davvero la reincaranazione della dea Atena, i quattro Guerrieri di Bronzo la abbandonarono. Il Drago e il Cigno tornarono nei luoghi del loro addestramento, mentre Pegaso fu ricoverato in ospedale per guarire dalle numerose ferite (aveva infatti affrontato pi guerrieri d'argento di tutti i suoi compagni). Marin dell'Aquila, invece, si allontan per indagare sul Grande Sacerdote.

Informato della sconfitta dei dieci Guerrieri d'Argento, il Grande Sacerdote di Atena incaric addirittura un Guerriero d'Oro, Aiolia del Leone (Ioria di Leo), di occuparsi della faccenda. Per, siccome tale guerriero era fratello del presunto traditore Aiolos del Sagittario, invi anche altri tre Guerrieri d'Argento affinch lo controllassero. Aiolia trov Seiya in ospedale mentre affrontava Shaina, ma per errore fer quest'ultima. In nome dell'amicizia che lo legava al guerriero di Pegaso, decise di risparmiarlo per il momento, scatenando l'intervento dei suoi tre "cani da guardia". Seiya era privo delle vestigia di Pegaso, ma quando stava per essere sconfitto venne in suo soccorso l'armatura del Sagittario, che accrebbe enormemente il suo potere e gli permise di sconfiggere i tre avversari in un istante. Intanto sopraggiunse Saori, e Aiolia del Leone riconobbe in lei la reincarnazione di Atena. Scopr in quel momento che il vero traditore era il Grande Sacerdote, anzich Aiolos del Sagittario, e torn al Grande Tempio in Grecia per affrontarlo, ma la sua mente venne soggiogata dall'avversario.

Le dodici case dello zodiaco (voll. 8-13)

Differenze di superficie del corpo protetta tra le armature di bronzo, d'argento e d'oro
Differenze di superficie del corpo protetta tra le armature di bronzo, d'argento e d'oro

Rendendosi conto che una guerra intestina al Grande Tempio era imminente, il Grande Sacerdote cerc rapidamente di sconfiggere qualche avversario isolato.

Death Mask del Cancro (Cancer) fu incaricato di uccidere Doko, Guerriero d'Oro della Bilancia nonch maestro di Shiryu del Drago, ma si ritir quando fu attaccato contemporaneamente da Shiryu del Drago e da Mu, che in quell'occasione rivel di essere il Sacro Guerriero d'Oro dell'Ariete.

Intanto, Cams dell'Acquario (Aquarius) distrusse la tomba sottomarina dove riposava la madre di Hyoga, sfidando cos il proprio allievo ed invitandolo ad affrontarlo al Grande Tempio (Nota: il Maestro dei Ghiacci esiste solo nella serie animata).

Infine, June (Menes), Guerriera di Bronzo del Camaleonte, imprigion Shun per impedirgli di continuare a combattere rischiando la vita, ma il Guerriero di Andromeda riusc a liberarsi e a tornare a Villa Kido, proprio mentre Atena, Pegaso, Drago e Cigno si apprestavano a partire per la Grecia in aereoplano.

Atterrati ai piedi del Grande Tempio, il gruppetto fu accolto da Tramy (deformazione del nome Ptolemy/Tolomeo; Betelgeuse nella serie animata), Sacro Guerriero d'Argento della Freccia, il quale attacc improvvisamente il gruppo. Egli fu rapidamente sconfitto, ma una delle frecce da lui scagliate riusc a ferire Saori Kido vicino al cuore. Prima di perdere i sensi, Tramy spieg che la freccia sarebbe lentamente penetrata nel corpo della dea fino a ucciderla entro dodici ore, e solo il Grande Sacerdote sapeva come estrarla.

Le dodici case in breve:

  1. Mu dell'Ariete (Grande Mur dell'Ariete) impieg un'ora per riparare le armature di tutti e quattro.
  2. Aldebaran del Toro (Toro) impegn duramente tutti, ma nel corso della battaglia, vedendo la dedizione del Guerriero di Pegaso, inizi ad avere dei dubbi sul Grande Sacerdote e, senza farlo capire a Seiya, si lasci sconfiggere.
  3. La casa dei Gemelli era vuota, in quanto il suo protettore era scomparso da anni, ma un cosmo misterioso cre un labirinto di illusioni. Shiryu del Drago, essendo cieco, non si lasci ingannare ed usc dalla casa con Pegaso. Hyoga del Cigno fu mandato dal misterioso Guerriero in un'altra dimensione, ma la catena di Andromeda riusc a ferire il creatore del labirinto, salvando cos il Cigno. Questi riapparve nella casa della Bilancia, dove trov ad attenderlo il suo maestro Cams dell'Acquario, che per salvarlo dalla battaglia lo rinchiude in una bara di ghiaccio, da cui si sarebbe potuto liberare alcuni anni dopo.
  4. Death Mask del Cancro (Cancer) fu affrontato dal Drago, mentre Pegaso oltrepassava la casa. Nel corso dello scontro, Shiryu fu inviato in un limbo alle porte dell'oltretomba, da dove riusc a tornare riacquistando la vista. Death Mask, invece, fu abbandonato dalla sua armatura in quanto indegno di indossarla, dopodich venne sconfitto dal Drago.
  5. Seiya di Pegaso fu il primo a raggiungere la casa del Leone, presieduta da Aiolia. Questi, succube del Grande Sacerdote, attacc senza piet il Guerriero di Bronzo, che si salv solo grazie al sacrificio dell'antico nemico Cassios. Con la morte di un avversario, il giogo mentale di Aiolia si sciolse, ed egli torn a schierarsi dalla parte di Atena. Dopo la battaglia, Shun e Shiryu raggiunsero Seiya, e i tre ripartirono insieme alla volta della casa successiva.
  6. Shaka della Vergine (Virgo) ebbe facilmente la meglio sui tre Guerrieri Sacri di Bronzo. Intervenne all'ultimo momento Ikki della Fenice, appena guarito, che a costo della propria vita trascin sia Shaka che s stesso in un'altra dimensione.
  7. Nella casa della Bilancia Pegaso, Drago e Andromeda trovarono la bara di ghiaccio contenente il Cigno. Grazie alle armi d'oro dell'armatura della Bilancia, Shiryu del Drago liber l'amico, poi Shun si ferm accanto al corpo privo di sensi per riscaldarlo sacrificandosi.
  8. Milo dello Scorpione (Scorpio) immobilizz facilmente Pegaso e Drago, ma sopraggiunse il Cigno, immune al potere paralizzante del Guerriero d'Oro. Affidato il corpo senza sensi di Shun agli altri due, affront Milo. Seppur in fin di vita, Hyoga cerc comunque di avanzare, al che, come era avvenuto ad Aldebaran, anche al Guerriero Sacro dello Scorpione sorse un dubbio, e cura il Cigno.
  9. Mentre i Guerrieri di Bronzo si stavano avvicinando alla casa successiva, l'armatura del Sagittario vi si teletrasport dentro dal Giappone. Una volta entrati, essa sembr rivolgere la freccia verso Seiya, ma in realt colp il muro rivelando il testamento spirituale di Aiolos del Sagittario, dopodich la parete croll rivelando l'uscita. Shun di Andromeda riprese i sensi e Hyoga del cigno raggiunse i fratellastri, e cos i quattro riprendono il cammino.
  10. La casa del Capricorno sembrava vuota, ma il suo custode, Shura (Capricorn), si rivel all'uscita. Il Drago lo affront, e per sconfiggerlo spinse entrambi nello spazio, sacrificandosi. Shura cap il proprio errore e salv Shiryu ricoprendolo con la propria armatura.
  11. Cams dell'Acquario lasci passare Pegaso e Andromeda per affrontare da solo il Cigno. Il combattimento voleva essere una prova per vedere se Hyoga sarebbe stato all'altezza di essere l'erede dell'Acquario, ma alla fine entrambi crollarono, Camus morto e Hyoga in fin di vita.
  12. Aphrodite dei Pesci (Fish) attacc blandamente Pegaso, che oltrepass facilmente la casa, ma Andromeda voleva sconfiggere l'avversario ad ogni costo, colpevole di avere ucciso il suo maestro Dedalo di Cefeo (Albione). Shun ottenne infine la vittoria, ma cadde anch'egli a terra privo di sensi.

La scalinata che conduce al Tempio di Atena era cosparsa dalle rose velenose di Aphrodite, e Pegaso riusc ad avanzare solo grazie al sacrificio di Marin dell'Aquila, che diede la propria maschera a Seiya e lo trasport per un lungo tratto.

Seiya di Pegaso entr da solo nelle Stanze del Sacerdote, che si rivel essere lo scomparso Saga dei Gemelli (Gemini). Grazie all'intervento di Ikki della Fenice (tornato assieme a Shaka grazie ai poteri di Mu) riusc a disimpegnarsi dal combattimento e si avvi, allo stremo delle forze, verso la statua di Atena. Intanto, Marin rivel a Shaina (quasi guarita dalle ferite provocatele da Aiolia) le prove che il Grande Sacerdote era un impostore. Ebbro di gioia per aver sconfitto la Fenice, lo stesso Saga si rivel a tutti gli occupanti del Grande Tempio, poi corse all'inseguimento di Pegaso. Un attimo prima di ricevere il colpo di grazia, Seiya riusc ad afferrare lo scudo di Atena, e grazie al suo potere liber Saga dal demone che lo possedeva e guar Saori Kido.

Tutti i Guerrieri Sacri presenti al Grande Tempio si inginocchiarono davanti a lei riconoscendone la divina potest. Poco dopo sopraggiunse anche il rinsavito Saga dei Gemelli e, inginocchiatosi piangendo davanti ad Atena, si suicida chiedendo perdono.

[modifica] Natassia del paese di ghiaccio (The Cygnus Story)

Questo un breve racconto, divenuto in seguito spunto per il film L'ardente scontro degli dei, a sua volta spunto per la serie animata dei Cavalieri dello zodiaco contro Asgard.

Hyoga del Cigno (Cristal) stato contattato dai leggendari Guerrieri Azzurri (Blue Warriors), provenienti dalla citt di Bluegrado nel Paese dei Ghiacci.

Essi volevano espandere il loro dominio verso le terre calde. Prima di iniziare la guerra contro Atena, per, volevano provare a trovare un alleato in pi: il Guerriero Sacro del Cigno, che come loro aveva potere sui ghiacci.

Hyoga, naturalmente, ha rifiutato, perci stato attaccato in massa e imprigionato. Mentre si trovava in cella ha ricevuto la visita di Natassia, figlia del signore di Bluegrado, la quale ha pregato il Guerriero del Cigno di fermare il fratello Alexer, capo dei Guerrieri Azzurri, prima che uccidesse il padre. Poco dopo il piccolo Jacob, amico di Hyoga, ha abbattuto a mani nude (punto debole del racconto) la parete della cella, portando con s le Sacre Vestigia del Cigno.

Armato di tutto punto, Hyoga ha sconfitto Alexer, ma senza ucciderlo, poi i due sono andati insieme in soccorso di Natassia, che stava per morire assiderata dopo essere fuggita da Bluegrado.

[modifica] Poseidone (The Poseidon)

Il dio Poseidone si incarnato nel corpo di Julian Solo (Julian Kedives), e ha deciso di mandare il diluvio su tutta la terra per purificarla dagli uomini corrotti.

La dea Atena, incarnata in Saori Kido (Lady Isabel), si pertanto presentata al cospetto del dio-mare chiedendo che l'acqua del diluvio fosse riversata su di s anzich sulla terra. Poseidone ha acconsentito (ma naturalmente, dopo che il corpo mortale di Atena fosse morto, l'acqua si sarebbe nuovamente riversata sulla terra).

I Sacri Guerrieri d'Oro superstiti alla guerra interna del Grande Tempio hanno ricevuto il divieto di intervenire, a causa di un imminente pericolo molto maggiore di Poseidone. La missione di salvare Atena, perci ricaduta sui Guerrieri di Bronzo delle costellazioni di Pegaso, Drago, Cigno e Andromeda, appena usciti dal coma in cui erano caduti dopo la battaglia delle Dodici Case.

Inseguendo Tetide della Nereide (Tethys di Mermaid o Teti la Guerriera-Sirena), i quattro sono giunti assieme al giovane Kiki al palazzo sottomarino di Poseidone. L sono stati accolti da Kanon del Drago Marino (Dragone del Mare), uno dei sette Generali Marini di Poseidone, il quale li ha sfidati spiegando loro che l'unico modo di liberare Atena dalla sua prigionia era abbattere le sette colonne che sorreggevano i Sette Mari, ma ciascuna di esse era sorvegliata da uno dei Generali.

Mentre iniziava la lotta, giunta in fondo al mare anche Shaina (Tisifone), Sacra Guerriera d'Argento dell'Ofiuco. Ella era stata incaricata di portare le Sacre Vestigia della Bilancia, in quanto le dodici armi d'oro contenute in esse erano le uniche in grado di abbattere le colonne dei sette mari. Shaina, per, viene fermata da Tetide, e affida le Vestigia a Kiki.

Le battaglie in breve:

A questo punto, Pegaso, Drago, Cigno e Andromeda si sono uniti per affrontare il Dio Poseidone. Intanto, Ikki era nuovamente risorto e ha affrontato il Drago Marino. Nel corso di questo combattimento, a causa del "colpo dell'Illusione Malefica della Fenice" (Houo Genma Ken o Fantasma Diabolico), Kanon ha rivelato di essere il malvagio fratello gemello di Saga dei Gemelli, e di aver manipolato Julian Solo affinch Poseidone rimanesse assopito nel suo corpo e fosse lui stesso a detenere il vero potere. Purtroppo per lui, Sorrento della Sirena era sopravvissuto all'attacco di Andromeda e ha sentito tale confessione.

Intanto, gli attacchi congiunti di quattro Sacri Guerrieri di Bronzo avevano risvegliato il vero potere di Poseidone. Fortunatamente, grazie all'intervento delle Vestigia d'Oro dell'Acquario, della Bilancia e soprattutto del Sagittario, sono riusciti comunque a scacciare Poseidone dal corpo di Julian Solo e a liberare la dea Atena. Ma infine stato lo stesso Kanon, pentitosi, a proteggere la dea dall'ultimo attacco del dio-mare.

Curiosit: i Sette Mari in realt sono quelli conosciuti al tempo dell'antica Grecia, ovvero:

  1. il mare Egeo
  2. il mar Nero
  3. il mar di Marmara (che collega l'Egeo e il Nero)
  4. il mar Jonio
  5. il mar Mediterraneo di Levante (a est dell'Egeo)
  6. il mar Mediterraneo occidentale (a ovest dello Jonio)
  7. il mar Rosso

[modifica] Hades (The Hades)

Poich sono passati oltre due secoli dall'ultima Guerra Sacra contro Ade, il sigillo di Atena si indebolito e il Dio dell'Oltretomba si ridestato assieme ai suoi seguaci, i 108 Guerrieri Spettrali.

L'attacco al Grande Tempio

Nel tentativo di vincere rapidamente e con perdite minime, Ade dona una nuova vita ai Sacri Guerrieri d'Oro morti nelle precedenti avventure. In cambio, essi dovranno introdursi nel Grande Tempio e prendere la testa di Atena.

Le dodici case dello zodiaco in breve:

  1. L'Ariete affronta per primo gli invasori, sconfiggendo i risorti guerrieri del Cancro e dei Pesci, ma deve sottostare alla volont del suo antico maestro Sion, ex-Grande Sacerdote, lasciando passare i risorti Gemelli, Acquario e Capricorno. In suo soccorso giunge il guerriero d'oro della Bilancia, che grazie ad un potere di Atena ringiovanisce e affronta Sion ad armi pari, permettendo all'Ariete di iniziare l'inseguimento.
  2. Il Toro e il guerriero spettrale Niobe dell'Abisso (Deep no Niobe) si sconfiggono a vicenda, cosicch prima il terzetto capeggiato da Saga e poi l'Ariete passano indisturbati nella casa.
  3. Nella terza casa presente un labirinto di illusioni creato da Kanon, ex-generale marino del Drago Marino e ora fedele ad Atena in qualit di nuovo Guerriero Sacro dei Gemelli. Il fratello gemello Saga riesce comunque a colpirlo e oltrepassare la casa coi suoi compagni.
  4. Nella casa del Cancro, nuove illusioni rallentano i tre risorti. Questa volta sono generate dalla Vergine presso la propria casa, e nello scontro a distanza scompare il cosmo sia di quest'ultimo, sia dei tre traditori. Poco dopo sopraggiunge l'Ariete, che viene catturato da un gruppo di guerrieri spettrali. Uno di essi, Myu della Farfalla (Papillon no Myu), affronta il Guerriero d'Oro, e dopo una dura battaglia viene da esso sconfitto.
  5. Il guerriero del Leone affronta e sconfigge Raimi del Verme (Worm no Raimi), mentre gli altri guerrieri spettrali oltrepassano la casa.
  6. Il Guerriero Sacro della Vergine sconfigge Gigant del Ciclope (Cyclops no Gigant) e gli ultimi guerrieri spettrali, dopodich combatte duramente contro Gemelli, Acquario e Capricorno, e viene da essi sconfitto. In questo modo, grazie all'Ottavo Senso, riesce a raggiungere l'Oltretomba rimanendo vivo.

Stremati dallo scontro con la Vergine, i tre risorti vengono catturati da Ariete, Leone e Scorpione e portati al cospetto di Atena. Gemelli, Acquario e Capricorno le confessano la verit: hanno finto di tradirla per permetterle di recarsi nell'Oltretomba e affrontare Ade, cosa che Atena esegue prontamente gettandosi sulla Daga Dorata portata da Gemelli. I sei guerrieri d'oro si recano allora al castello di Ade sulla Terra per sconfiggere i loro mandanti, ma vengono sopraffatti e gettati oltre l'ingresso dell'Oltretomba.

Nel frattempo, Pegasus, Sirio, Crystal e Andromeda raggiungono la statua di Atena. Grazie all'intervento di Sion, le loro armature vengono riparate con una semplice spruzzata di sangue di Atena, ma questo tradimento verso Ade costa a Sion la sua vita provvisoria. Sempre grazie al sangue di Atena, si risveglia anche l'armatura divina della dea, e i quattro giovani si impegnano a portargliela il pi presto possibile. Raggiunti anche dal Guerriero della Bilancia, i Guerrieri di Bronzo si recano al castello di Ade e inseguono i guerrieri spettrali fino a varcare la soglia dell'Oltretomba. Nella caduta verso l'altra dimensione, per, si separano.

Attraverso gli Inferi

Pegasus si ritrova assieme ad Andromeda sulla rive esterna del fiume Acheronte, che cinge gli Inferi.

I nove cerchi infernali in breve:

  1. Dopo aver costretto Caronte, guerriero spettrale dell'Acheronte (Acheron no Caron), a traghettarli oltre l'omonimo fiume che cinge gli Inferi, Pegaso e Andromeda affrontano Rune del Balrog (Balrog no Rune), che ha facilmente ragione su di loro, ma vengono salvati dall'intervento di Kanon dei Gemelli.
  2. Kanon si scontra con Radamanto del Drago Alato (Wyvern no Radamantis), uno dei tre Giudici degli Inferi, comandanti delle armate di Ade; il combattimento viene per interrotto da una squadra di guerrieri spettrali che richiamano Radamanto nel Cocito.
  3. Dopo essersi separati da Kanon, Pegaso e Andromeda vengono sopraffatti dal guardiano del terzo cerchio, Faraone della Sfinge (Sphynx no Pharaoh), ma si salvano grazie all'intervento di Orfeo della Lira (Lyra no Orpheus), sacro guerriero di Atena al servizio di Ade; quest'ultimo decide di tornare a schierarsi con Atena, ed escogita un piano per introdursi nel Cocito e sconfiggere Ade; purtroppo intervengono i tre Giudici degli Inferi, che sconfiggono Orfeo e Pegaso, mentre in Andromeda si risveglia la coscienza di essere l'incarnazione di Ade.
  4. Nel quarto cerchio Kanon viene raggiunto da Drago e Cigno; questi ultimi sconfiggono il guardiano di tale cerchio, Rock del Golem (Golem no Rock), e un ulteriore guerriero spettrale, Ivan del Troll (Troll no Ivan).
  5. Il guardiano del quinto cerchio, Flegis del Licaone (Lycaon no Flegias) riesce a tramortire con un solo colpo Drago e Cigno, ma viene sconfitto da Kanon.
  6. Nel sesto cerchio, Kanon ha facilmente la meglio sul guardiano Stand dello Scarafaggio Mortale (Deadly Beetle no Stand). All'improvviso sopraggiunge Radamanto, che si dimostra inferiore a Kanon; in suo aiuto accorrono gli altri due Giudici, Minosse del Grifone (Griffin no Minos) ed Eaco di Garuda (Garuda no Aiacos), ma la situazione si rovescia nuovamente con l'arrivo della Fenice, che sconfigge Eaco. Improvvisamente, per, la Fenice viene teletrasporata nel nono Cerchio, presso la sala del trono di Ade/Andromeda. Radamanto e Minosse lasciano quindi il luogo della battaglia per tornare da Ade.
  7. (nulla accade in questo cerchio)
  8. Radamanto del Drago Alato e Kanon dei Gemelli si incontrano nuovamente, e nel combattimento periscono entrambi.
  9. Materializzatosi al cospetto di Ade/Andromeda, la Fenice lo attacca nel tentativo di risvegliare l'anima originale del fratello, ma viene spazzato via. Poco dopo arriva Atena scortata dal Guerriero Sacro della Vergine; la Dea accetta di seguire Ade in un'ulteriore dimensione, i Campi Elisi, in cambio della libert di Andromeda.

Nel frattempo, Pegaso si liberato dalla sua pena infernale e ha sconfitto il guardiano del nono cerchio, Valentine dell'Arpia (Harpy no Valentine). Si reca quindi nella sala del trono di Ade, seguito dalle anime ora libere dei dieci Guerrieri Sacri di Atena morti; quasi contemporaneamente arriva anche il Guerriero della Bilancia. I dodici Guerrieri d'Oro, ora riuniti, bruciano tutto il loro cosmo fino a sacrificarsi completamente; cos facendo aprono un passaggio tra la dimensione infernale e quella dei Campi Elisi affinch i Guerrieri di Bronzo possano recarvisi. Pegaso e Andromeda attraversano subito il passaggio. Invece, i Guerrieri di Bronzo del Drago, del Cigno e della Fenice vi si recano dopo aver sconfitto gli ultimi membri dell'armata di Ade, tra cui Minosse.

Errore di Kurumada:

I Campi Elisi

Giunti nei Campi Elisi, i cinque Guerrieri di Bronzo si trovano a dover fronteggiare la Morte personificata (Thanatos), che fedele ad Ade. Nel frattempo, in Grecia Castalia (Marin dell'Aquila) trova la sorella di Pegaso, Seika, ma la Morte decide di colpirla per far soffrire ulteriormente Pegaso. Castalia e gli altri Guerrieri di Bronzo si battono per salvare Seika dalla Morte, finch Pegaso brucia il suo cosmo al punto di risvegliare il vero potere del sangue di Atena che ha riparato la sua armatura: essa si trasforma cos in un'armatura divina, grazie alla quale sconfigge facilmente la Morte.

Mentre Pegaso e Fenice corrono per portare ad Atena la sua armatura divina, l'ultimo seguace di Ade, la personificazione del Sonno (Hypnos), si para davanti ad Andromeda, Cigno e Drago. Nel corso del combattimento, anche le loro armature divantano armature divine, e grazie ad esse vincono il Sonno.

Pegaso e Fenice raggiungono Atena, rinchiusa da Ade in un vaso magico presso il luogo dove si trova il corpo originale di Ade. Grazie al sangue divino che sgorga dal vaso, anche la Fenice ottiene l'armatura divina. Lo spirito di Ade raggiunge il suo corpo, e si leva ad affrontare i guerrieri di Atena, ma nello scontro il Re dell'Oltretomba spacca il vaso che imprigionava la dea. Liberatasi, si riveste della propria armatura, e con l'aiuto di Pegaso e degli altri Guerrieri Sacri sconfigge il dio Ade.

[modifica] I Cavalieri dello zodiaco - Episode G

Per approfondire, vedi la voce I Cavalieri dello zodiaco - Episode G.

Questo nuovo manga sui cavalieri di Atena un prologo ambientato nel 1979, sei anni dopo la morte di Aiolos del Sagittario e alcuni anni prima la saga del Santuario mentre Saga dei Gemelli si gi sostituito al precedente Grande Sacerdote. Per questa nuova opera Kurumada, autore del manga originale, lascia l'onore dei disegni e della storia ad un altro mangaka, Megumu Okada. La G del titolo sta per Gold e Aiolia del Leone il personaggio principale.

[modifica] Saint Seiya: Next Dimension - Il Mito del Re dell'Oltretomba

Il 27 aprile 2006 la rivista settimanale Shōnen Champion dell'editoriale Akita Shoten ha pubblicato il prologo di una nuova serie che Masami Kurumada ha deciso di dedicare ai santi di Atena ed il cui titolo Saint Seiya Next Dimension - Meiō Shinwa che tradotto suona pi o meno come Saint Seiya: Next Dimension - Il mito del re dell'Oltretomba.

Next Dimension inizia narrando una versione leggermente diversa della battaglia finale contro Hades, per poi passare a narrare della Guerra Sacra del 18esimo Secolo. I personaggi principali sono:

A causa di alcune incongruenze con il manga originale e soprattutto con il manga Lost Canvas(vedi sotto), oltre che una qualita' generalmente inferiore, Next Dimension non considerato come canonico da molti fan. Vale la pena ricordare, comunque, che non vi attualmente nota ufficiale di quale dei due manga sia quello canonico, cio quale delle due storie sia quella accaduta "veramente" nel passato ufficiale di Saint Seiya.

[modifica] Saint Seiya: The Lost Canvas - Il Mito del Re dell'Oltretomba

Parallelamente a Saint Seiya: Next Dimension dal 24 agosto 2006 cominciata la pubblicazione sulla rivista Shonen Champion di una nuova serie, Saint Seiya: The Lost Canvas - Meiō Shinwa.

Scritta e disegnata da Shiori Teshirogi, ambientata nel diciottesimo secolo ed incentrata sul rapporto tra Aron, il corpo prescelto all'epoca da Hades e il Cavaliere del pegaso Tenma. I protagonisti sono:

Graficamente una via di mezzo tra il tratto originale di Kurumada e quello dell'anime. Questo si nota principalmente nelle armature, specialmente in quella del protagonista, che risulta come una "fusione" tra quella del manga e quella dell'anime(di cui ha conservato i gambali che corpono tutta la camba e il gonnellino, per quanto quest'ultimo di dimensioni ridotte).

Originariamente doveva essere "parallelo" a Next Dimension(come suggerito dal sottotitolo comune), ognuno dei due raccontando un diverso punto di vista della storia, ma divenuto chiaro all'uscita del 3^capitolo di Next Dimension(il quale presentava dirette incongruenze assolutamente inconciliabili con gli eventi di Lost Canvas) che o l'uno o l'altro erano fuori continuit narrativa.

Non essendoci parola ufficiale, viene solitamente considerato in continuit Lost Canvas e non Next Dimension, in quanto di qualita' generalmente considerata superiore e, soprattutto, senza contraddizioni(se non per le armature).

[modifica] Anime Comics

In Giappone sono usciti gli anime comics per ogni film dei Cavalieri dello zodiaco; sono stati anche stampati in Italia dalla Star Comics nel 2000-2001:

  1. Anime Comics 27 (dicembre 2000): Saint Seiya - The Movie (La dea della discordia)
  2. Anime Comics 29 (gennaio 2001): La sanguinosa battaglia degli dei (L'ardente scontro degli dei)
  3. Anime Comics 31 (febbraio 2001): La leggenda del ragazzo del sole (La leggenda dei guerrieri scarlatti)
  4. Anime Comics 33 (marzo 2001): I combattenti dell'ultima guerra sacra (L'ultima battaglia)

Nel 2006 inoltre la Toei Animation ha realizzato anche gli anime comics della serie The Hades Chapter - Inferno per celebrare i vent'anni dalla nascita della serie (1986).

[modifica] L'anime

Per approfondire, vedi la voce I Cavalieri dello zodiaco (serie animata).

La serie animata, distribuita dalla Toei Animation, andata in onda per la prima volta l'11 ottobre 1986 sull'emittente giapponese TV Asahi terminata il primo aprile del 1989 e consta in tutto di 114 episodi. Esistono differenze sostanziali tra manga e anime: nell'anime sono stati infatti aggiunti numerosi elementi come i "Cavalieri d'acciaio" (Steel Saint) o addirittura un intero arco narrativo (quello di Asgard) creato anche per dare a Kurumada il tempo di portarsi avanti con il manga.

[modifica] The Hades Chapter

Per approfondire, vedi la voce Saint Seiya: The Hades Chapter.

Il 9 novembre 2002 viene mandato in onda sul canale satellitare SkyPerfect TV il primo episodio della serie animata basata sul capitolo di Hades (Saint Seiya: The Hades Chapter). La serie stata divisa in capitoli: il Chapter Sanctuary (13 OAV, comprende la prima parte della serie di Hades con la rinascita dei Cavalieri d'oro e la riscalata delle 12 case) e il Chapter Inferno, diviso in due parti (la prima di 6 OAV) che racconta le battaglie sostenute nel mondo dell'aldil dai Cavalieri di Atena. stata annunciata inoltre la produzione della seconda parte dell'Inferno che verr presumibilmente trasmessa tra dicembre 2006 e marzo 2007 ma non si sa ancora precisamente quando e nemmeno il numero preciso degli OAV.

Non si ha nessuna notizia precisa neanche per quel che riguarda L'Elisio, il capitolo finale della serie che verr comunque trasposto in anime ma non si sa se sotto forma di OAV o film.

[modifica] I film

Attenzione: di seguito viene rivelata, del tutto o in parte, la trama dell'opera.

[modifica] Il romanzo

Per approfondire, vedi la voce Saint Seiya Gigantomachia.

Il 28 agosto e 21 dicembre 2002 sono stati pubblicati dalla Shueisha i 2 volumi del romanzo 聖闘士星矢 GIGANTOMACHIA (Saint Seiya Gigantomachia), scritto da Tatsuya Hamazaki con la supervisione di Kurumada.

In quest'opera i Cavalieri di Atena devono fronteggiare i Giganti che vogliono resuscitare il loro dio Tifone per conquistare la Terra. Appaiono qui per la prima e unica volta il Cavaliere di bronzo Yulij della costellazione del sestante, il Cavaliere d'argento Nicole della costellazione dell'altare e Cavaliere di grado ignoto Mei della costellazione della chioma di Berenice.

NOTA: Poich non presenta contraddizioni conosciute, molti fan lo ritengono in continuit narrativa con il manga. Tuttavia, non vi sono fonti ufficiali a confermare o smentire questo.

[modifica] Side stories

Sulla rivista Jump Gold Selection sono apparse delle storie romanzate scritte da Takao Koyama, uno degli sceneggiatori della serie animata, e accompagnate da alcune illustrazioni. Esse raccontano dei retroscena di alcuni personaggi come Andromeda e Phoenix, Capricorn e Lady Isabel.

  1. Andromeda e Phoenix (storia di Takao Koyama, illustrazioni di Nobuyoshi Sakasado)
  2. La storia segreta di Capricorn (storia di Takao Koyama, illustrazioni di Shingo Araki e Michi Himeno)
  3. Il grande amore di Atena (storia di Takao Koyama, illustrazioni di Shingo Araki e Michi Himeno)

NOTA: Precedentemente alla trasposizione in animazione della Saga di Hades, queste Side Story erano considerate facente parte della continuit narrativa dell'anime. Tuttavia, a causa delle Retcon causate dalla saga, questo stato messo in discussione.
Data la mancanza di informazioni ufficiali, tuttavia, tutte, tranne la Side Story dedicata a Capricorn sono considerate dal fandom comunque in continuit narrativa, in quanto non presentano contraddizioni. La Side Story di Capricorn, comunque, presentando alcune incongruenze, ha in discussione la sua canonicit.

[modifica] Personaggi

Per approfondire, vedi la voce Personaggi dei Cavalieri dello zodiaco.

Nella serie dei Cavalieri dello zodiaco compaiono numerosissimi personaggi, per la grande maggioranza Cavalieri o Guerrieri fedeli a un dio in lotta fra di loro.

Praticamente ognuno di questi personaggi stato descritto minuziosamente dall'autore Kurumada sia nei character data presenti nel manga sia nella Taizen, la minuziosa enciclopedia dedicata ai Cavalieri dello zodiaco: sono cos note caratteristiche personali come altezza, peso, gruppo sanguigno, et, data e luogo di nascita, luogo di addestramento e colpi mortali.

[modifica] La traduzione dei nomi

Leggendo l'elenco dei personaggi si pu notare una forte discrepanza tra i nomi italiani e quelli originali. Questo dovuto alle contorte vicende legate alla diffusione della serie dal Giappone al resto del mondo.

In Italia i diritti della serie televisiva furono comprati dal gruppo Fininvest (l'odierna Mediaset), essa fece doppiare l'anime seguendo i criteri dell'epoca cio modificando tutto ci che non sarebbe stato orecchiabile al pubblico italiano (nomi di persone, luoghi ecc.)nonostante ne abbia acquistati i diritti fininvest non trasmise sulle sue reti il cartone, ma cedette i diritti a Odeon Tv e Italia 7, tuttavia in Francia e in Spagna venne trasmessa proprio sulle reti di propriet Fininvest e qu si spiega il fatto che l'adattamento identico (chevalier du zodiac e caballeros del zodiaco). La cosa curiosa che recentemente Saint Seiya fu trasmesso da Cartoon Network negli USA con il titolo di Knights of the Zodiac, cio la traduzione inglese de "i cavalieri dello zodiaco". Si pu affermare ormai che "i cavalieri dello zodiaco" il nome con cui l'anime di saint seiya conosciuto nel mondo occidentale, nome dovuto all'adattamento italiano.

Quando giunse in Italia anche il manga la granata press decise di utilizzare i nomi dell'adattamento italiano, forse per cavalcare il successo dell'anime ormai divenuto un vero e proprio cult insieme a Ken il guerriero (Hokuto no ken) e Dragon Ball.

La parola "cavaliere" non certamente la traduzione corretta del termine usata da Masami Kurumada nel suo manga, l'autore utilizza il termine "seitoshi" (e non saint!) il cui significato "sacro guerriero" (vedi adattamento Dynamic dei 4 OAV). Nel primo adattamento italiano dell' anime "Saint Seiya" trovandosi di fronte alla parola "saint" ,che il termine in lingua inglese scelto da Kurumada per rappresentare l'ideogramma giapponese che utilizzava nel manga (scelto per un criterio di sonorit non certo di correttezza), si scelse di optare per il termine italiano "cavaliere" che senz'altro pi indicato di "santo" a rappresentare il sacro guerriero, infatti nell'immaginario collettivo i cavalieri medioevali (si pensi al ciclo dei racconti arturiani...) erano guerrieri in armatura che combattevano per la giustizia uomini votati agli ideali, esattamente come i sacri guerrieri di Athena.

[modifica] Modellismo

I personaggi dei Cavalieri dello zodiaco sono stati protagonisti di numerose serie di modellismo e action figures, le ultime delle quali molto accurate e fedeli. Il loro valore pu aggirarsi oggi intorno alle centinaia di euro.

[modifica] Videogiochi

Genere: picchiaduro a scorrimento/gdr - Piattaforma: NES - Anno: 1986 - Produttore: Bandai - Lingua: giapponese
Genere: picchiaduro a scorrimento/gdr - Piattaforma: NES - Anno: 1988 - Produttore: Bandai - Lingua: giapponese, francese
Genere gdr - Piattaforma: Game Boy - Anno: 1992 - Produttore: Bandai - Lingua: giapponese, spagnolo
Genere: picchiaduro a scorrimento/gdr - Piattaforma: WonderSwan Color - Anno: 2003 - Produttore: Bandai - Lingua: giapponese
remake di Saint Seiya - Ougon Densetsu
Genere: picchiaduro ad incontri - Piattaforma: PS2 - Anno: 2005 - Produttore: Bandai - Distribuzione: Atari - Lingua: giapponese, italiano (sottotitolato)
Genere: picchiaduro ad incontri - Piattaforma: PS2 - Anno: 2006 - Produttore: Bandai - Distribuzione: Atari - Lingua: giapponese, italiano (sottotitolato)

[modifica] Nomi della serie nel mondo

[modifica] Curiosit

[modifica] Altri progetti

[modifica] Collegamenti esterni

Cavalieri dello Zodiaco su DMoz (Segnala su DMoz un link pertinente all'argomento Cavalieri dello Zodiaco)
Parte del progetto Anime e manga
I Cavalieri dello zodiaco

Manga: I Cavalieri dello zodiaco I Cavalieri dello zodiaco - Episode G Next Dimension The Lost Canvas
Serie animate: I Cavalieri dello zodiaco The Hades Chapter
Film: La dea della discordia L'ardente scontro degli dei La leggenda dei guerrieri scarlatti L'ultima battaglia Tenkai-hen Joso Overture
Libri: Gigantomachia (romanzo) Saint Seiya Encyclopedia (enciclopedia)

Correlati: Cinema ( J ), Fumetti ( J ), Giappone ( J ), Fiction TV ( J ); Sottoprogetti: Pokmon, Yuri;

Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/I_Cavalieri_dello_zodiaco"