Fantastico (programma televisivo)

Avvertenza per le pagine tratte da Wikipedia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

 
Fantastico
Anni di produzione {{{Anni di produzione}}}
Durata 140'
Genere Intrattenimento
Prodotto da {{{Produzione}}}
Presentatore
Rete Rai Uno
Regista
Sito ufficiale

Fantastico fu un programma d'intrattenimento del sabato sera di Raiuno dal 1979 al 1991, abbinato alla lotteria di Capodanno.

Indice

[nascondi]

[modifica] Storia

La trasmissione rappresentò il ritorno della Lotteria Italia al sabato sera: infatti, dal 1973, il programma Canzonissima era stato collocato alla domenica pomeriggio, per il calo d'ascolti delle ultime edizioni. Nel 1979, essendo consolidatisi gli ascolti e il gradimento della fascia pomeridiana domenicale, la Lotteria riprese la collocazione abituale del sabato sera e Fantastico fu il varietà ideale realizzato dal suo deus ex machina, ossia Enzo Trapani. Il titolo era strettamente collegato alla dimensione scenografica e coreografica del programma, che miscelava realtà e finzione in un cocktail di suoni e in un caleidoscopio di colori, che evocavano atmosfere contrastanti, spazianti fra la festa paesana, la corsa di cavalli, le majorettes e il raffinato concerto. Anche l'orchestra era disposta su piani verticali, in modo volutamente irreale. Gli specchi moltiplicavano gli spazi a dismisura, il pubblico attorniava i presentatori, i balletti preregistrati accentuavano l'effetto miraggio, scomparendo improvvisamente al ritorno del momento del quiz. La prima edizione rappresentò la consacrazione di Heather Parisi come ballerina e di Beppe Grillo come comico. Il programma tornò inaspettatamente, dopo la pausa di un anno in cui fu sostituito da Scacco matto(che non ebbe un gran successo). E, nella seconda edizione, aumentò il consenso del pubblico; le canzoni Cicale Cicale della Parisi e il Ballo del qua qua di Romina Power rimasero nella memoria dgli italiani, pur rappresentando solo la schiuma di un varietà costruito su molti artisti, fra i quali Walter Chiari. In Fantastico2 fu consacrato come imitatore Gigi Sabani. L'edizione più seguita fu però la terza presentata da Corrado. Si trattò di un atteso ritorno dello showman alla guida del programma di punta del sabato sera. E il pubblico dimostrò il gradimento. Insieme al presentatore, la showgirl Raffaella Carrà comparve, per l'ultima volta, a collaborare nella conduzione, prima di esordire come unica presentatrice in Pronto, Raffaella?. Nel cast anche Renato Zero e, per la seconda volta, Sabani. La quarta edizione fu l'ultima firmata da Trapani. Condotta da Gigi Proietti con Heather Parisi e Teresa De Sio, la trasmissione ottenne un successo meno lusinghiero ma notevole. Dal 1984, Fantastico5 fu affidato a Pippo Baudo, che ne mutò radicalmente la fisionomia, riprendendo quella della vecchia Canzonissima, della quale ereditò anche lo storico teatro delle Vittorie. La novità principale introdotta fu quella della diretta, riservata precedentemente alla sola finale del programma. Il successo del varietà riprende, pur non raggiungendo più gli storici ascolti del passato per la sopraggiunta concorrenza di Canale 5. Baudo lascerà il programma, e la RAI, in polemica con Enrico Manca, direttore dell'azienda, che accusa il conduttore di produrre un varietà nazional-popolare. Le edizioni seguenti sono caratterizzate dal richiamo di grossi nomi di artisti, quali Adriano Celentano, Massimo Ranieri e tanti altri, fino al rientro di Baudo e della Carrà, rispettivamente nelle due ultime edizioni. Il carrozzone di Fantastico verrà così chiuso per cedere il posto a Scommettiamo che... e a tanti altri programmi.

[modifica] Edizioni e presentatori

[modifica] Fantastico (1979)

Dallo studio 3 della Fiera di Milano. Regia di Enzo Trapani.

Conduce Loretta Goggi con Heather Parisi (che canta anche la sigla Disco Bambina) e Beppe Grillo. Nota: La finale è condotta da Alberto Giubilo.

Dal 6 ottobre.

[modifica] Fantastico 2 (1981)

Dallo studio 3 della Fiera di Milano. Regia di Enzo Trapani.

Con Heather Parisi (che canta anche la sigla Cicale), Oriella Dorella, Romina Power, Memo Remigi, Claudio Cecchetto, Gigi Sabani, Walter Chiari. Coreografie di Franco Miseria. Anche in questa edizione, la finale è condotta da Alberto Giubilo.

Dal 3 ottobre.

[modifica] Fantastico 3 (1982)

Dallo studio 3 della Fiera di Milano. Regia di Enzo Trapani.

Un programma di Lianella Carel, Corima, Stefano Jurgens, Popi Perani, Antonio Ricci.

Conduce Corrado. Con Raffaella Carrà (che canta la sigla Ballo, ballo ) , Gigi Sabani e Renato Zero (che canta anche la sigla Viva la RAI). In questa edizione, Corrado lancia anche la canzone Carletto. Coreografie di Sergio Japino. Nota: Corrado presenta in diretta la finale, e si collega con lo spettacolo di Renato Zero, ma i balletti sono registrati.

Dal 2 ottobre.

[modifica] Fantastico 4 (1983)

Dallo studio 3 della Fiera di Milano. Regia di Enzo Trapani.

Conduce Gigi Proietti con Heather Parisi (che canta anchre la sigla Ceralacca), Teresa De Sio e il gruppo di attori The Optional’s. Coreografie di Franco Miseria.

Dal 1 ottobre.

[modifica] Fantastico 5 (1984)

In diretta dal Teatro delle Vittorie in Roma. Regia di Luigi Bonori.

Un programma di Bruno Broccoli, Giorgio Calabrese, Pierfrancesco Pingitore.

Conduce Pippo Baudo. Con Heather Parisi (che canta anche la sigla Crilù), Eleonora Brigliadori, José Luis Moreno e il corvo Rockfeller. Coreografie di Franco Miseria. Nota: E' la prima edizione del varietà che va in onda in diretta.

Dal 6 ottobre.

[modifica] Fantastico 6 (1985)

In diretta dal Teatro delle Vittorie in Roma. Regia di Luigi Bonori.

Un programma di Marco Zavattini, Bruno Broccoli e Franco Torti.

Conduce Pippo Baudo con Lorella Cuccarini (canta anche la sigla Sugar Sugar), Galyn Gorg e i pupazzi Carlotta & Pompeo (cantavano la canzone Sole Papà). Coreografie di Franco Miseria.

Dal 5 ottobre

[modifica] Fantastico 7 (1986)

In diretta dal teatro delle Vittorie in Roma. Regia e coreografie di Gino Landi.

Conduce Pippo Baudo con Lorella Cuccarini (canta anche la sigla Tutto matto), Alessandra Martines, il Trio Lopez-Marchesini-Solenghi, Nino Frassica. La sigla di testa è affidata ad un robot che aveva un televisore incorporato. Sullo schermo si vedevano alcune trasmissioni della RAI.

Dal 4 ottobre.

[modifica] Fantastico 8 (1987)

In diretta dal teatro delle Vittorie in Roma. Regia di Luigi Bonori.

Conduce Adriano Celentano, con Marisa Laurito, Heather Parisi, Massimo Boldi, Maurizio Micheli.

Lo spettacolo ha anche un'appendice del martedì sera, Fantasticotto, di cui Heather Parisi canta entrambe le sigle, Dolceamaro e All'ultimo respiro.

Dal 3 ottobre.

[modifica] Fantastico 9 (1988)

In diretta dal teatro delle Vittorie in Roma. Regia di Luigi Bonori.

Un programma di Italo Terzoli ed Enrico Vaime.

Conduce Enrico Montesano con Anna Oxa.

Dal 1 ottobre.

[modifica] Fantastico 10 (1989)

In diretta dal teatro delle Vittorie in Roma. Regia di Furio Angiolella.

Un programma di Antonio Amurri, Dino Verde, Furio Angiolella.

Condotto da Massimo Ranieri con Anna Oxa, Alessandra Martines, Giancarlo Magalli, Andy Luotto.

Dal 7 ottobre

[modifica] Fantastico 11 (1990)

In diretta dal teatro delle Vittorie in Roma. Regia di Gino Landi.

Un programma di Bruno Broccoli, Franco Torti, Marco Zavattini con Massimo Cinque.

Conduce Pippo Baudo con Marisa Laurito, Giorgio Faletti e Jovanotti. Dal 6 ottobre.

[modifica] Fantastico 12 (1991)

In diretta dal teatro delle Vittorie in Roma. Regia di Sergio Japino.

Un programma di Enrico Vaime, Marco Zavattini e Lionella Carel con Marco D’Amico e Federico Moccia.

Conducono Johnny Dorelli e Raffaella Carrà con Gianfranco D’Angelo. Nota: memorabili, in due puntate, due scene: quella dell'accoglienza da parte della Carrà che ospita l'incontenibile Roberto Benigni, che fa cadere la conduttrice; e quella del pianto della Carrà che accoglie e ritrova, dopo vent'anni, sempre al delle Vittorie, stavolta come ospite, Corrado.

Dal 5 ottobre.

Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Fantastico_%28programma_televisivo%29"